Il quad, spesso anche conosciuto come “quad-bike”, è un quadriciclo fuoristrada. Questo veicolo a quettro ruote è infatti pensato per viaggiare su sentieri accidentati particolarmente tortuosi, il cui attraversamento è precluso e fortemente sconsigliato agli altri mezzi. La nascita del primo quad risale agli anni ’80. Più precisamente il primo quad, vale a dire il Suzuki Quadrunner LT 125, è stato commercializzato in America nel’anno 1983.

In via generale, si può dire che esistono due diverse tipologie di quad: il quad utility e il quad sportivo. Ciononostante, le tipologie esistenti di quad non si riducono solamente a queste due categorie dal momento che è possibile scegliere tra innumerevoli modelli ibridi presenti sul mercato, che sono detti Sport-Utility.

Quad per bambini, come scegliere?

Il quad è un veicolo che può raggiungere anche velocità medio alte. Va da sé che per poter essere in grado di guidare questa tipologia di veicolo è necessario avere almeno 14 anni ed essere muniti della relativa patente. Ciononostante, esistono moltissimi quad omologati per bambini. Il mercato di quad dedicato ai bambini è infatti già da tempo in continua evoluzione, e di modelli disponibili ce ne sono a bizzeffe. C’è davvero l’imbarazzo della scelta e in fase di acquisto questa grandissima varietà di soluzioni disponibili potrebbero rendere la vostra scelta particolarmente difficoltosa.

Per fortuna, basta prendere in considerazione pochi importanti fattori per fare la scelta giusta e regalare al vostro bambino il quad perfetto per i suoi pomeriggi all’aria aperta e all’insegna del divertimento. La scelta finale del quad per il vostro bambino deve essere dettata anzitutto dall’età. Ad esempio, per i bambini di 6 anni sono indicati i quad che non superano la velocità di 10k/h.

Altre caratteristiche del quad da tenere in considerazione in fase di acquisto

Una volta scartati i quad che vanno troppo veloci, altri fattori da prendere in considerazione sono:

– la capacità di autonomia (non vorrete restare senza batteria e spingere il quad fino a casa);
– la retromarcia (si consiglia vivamente l’acquisto di quad forniti di questa funzione grazie alla quale il bambino potrà agevolmente rimediare a un errore di manovra senza ricorrere all’aiuto del proprio genitore/tutore);
– i freni (nonostante costituiscano un optional da momento che il motore del quad è già provvisto di freni automatici poiché se non si accelera si frena in automatico, acquistare un quad munito di freni è sempre una sicurezza ulteriore che consente al bambino di mantenere un controllo maggiore sul coordinamento dei comandi e della guida);
– ammortizzatori (dei buoni ammortizzatori sono fondamentali per percorrere quelle strade particolarmente accidentate, piene di buche e ostacoli. Grazie a un quad provvisto di adeguati ammortizzatori il bambino non sarà eccessivamente scosso e urtato dalle discrepanze del terreno. Ovviamente se state acquistando un quad ad uso esclusivamente domestico la funzionalità degli ammortizzatori diventa invece ininfluente).
– ruote (solitamente i quad destinati ai più piccini sono in plastica, si presentano invece in gomma le ruote dei quad per i bambini più grandi. La vostra scelta ancora una volta dev’esser dettata dall’utilizzo cui il quad è destinato: per un utilizzo che non sia estremo anche le ruote in plastica assolveranno perfettamente la loro funzione. Se il vostro bambino userà il quad all’aperto si consigliano gomme di ampia dimensione, capace di affrontare al meglio eventuali ostacoli).
– fari, luci e effetti sonori: per guidare il quad quando fa buio i fari sono essenziali, ogni altro suppemento comporta solamente un dispendio di batteria. Questi effetti quali luci e suoni ulteriori si consigliano solamente per bambini molti piccoli.

Ultimo fattore ma non di certo in ordine di importanza: la sicurezza!

Anche dopo aver scelto la tipologia di quad che più si adatta alle nostre esigenze, è sempre bene adottare la massima sicurezza una volta che il bambino lo usa. Si rivela infatti necessaria una costante sorveglianza sia verso la guida del bambino sia verso l’ambiente circostante (non devono esserci veicoli in transito e altri fattori potenzialmente pericolosi). Il bambino deve inoltre indossare sempre e imperativamente un casco che lo protegga da urti e/o eventuali cadute.

Per avere un’idea più approfondita del modello e dei costi vi rimandiamo alla lettura di questo articolo sul quad-bike pubblicato da https://www.quadstore.it/ , sito di vendita online di quad per bambini e di gomme per quad.

Di admin