Polvere di cacao: vi stupirà, ma fa bene!

Abbiamo tutti vite caotiche e impegnate, in cui il tempo, diviso fra lavoro e famiglia, sembra non bastare mai: e gli effetti sulla salute sono ben noti. A questo si aggiunge poi la tendenza, proprio perchè il tempo per cucinare è sempre meno, ad affidarsi a cibi pronti, lavorati in maniera industriale, e carichi di sostanze decisamente nocive per il nostro organismo, così come a bevande energetiche ricchissime di zuccheri del tutto superflui per mantenerci carichi. Ma dev’essere davvero tanto difficile conquistarsi un po’ di salute?

In realtà, no. Basta entrare in un negozio di alimentari di buon livello per essere letteralmente circondati da cibi sani e che possono contribuire in maniera significativa al nostro benessere: quegli alimenti che, con un termine probabilmente eccessivo, ma d’effetto, sentiamo nominare in televisione e su Internet come “Supercibi”. Si tratta, naturalmente, di alimenti normalissimi, che non hanno nulla di sovrannaturale – ma vantano, in effetti, un contenuto molto elevato di sostanze nutrienti preziose per l’organismo. E – anche se sorprenderà chi pensava che mangiare sano volesse dire limitarsi a insalatine scondite e pollo ai ferri – la polvere di cacao è uno di questi alimenti speciali!

La polvere di cacao deriva, com’è ovvio, dalla pianta del cacao. Nello specifico, le cabosse – i frutti della pianta di cacao – contengono dei semi, dai quali si estrae il burro di cacao, l’ingrediente fondamentale del cioccolato; tritando quel che rimane, si ottiene la polvere di cacao. Quel che è importante sapere è che le rimanenze dei semi di cacao sono nutrienti quanto gli ingredienti usati per il cioccolato, e sono in realtà molto più sane, dato che non contengono lo zucchero che viene normalmente aggiunto alle tavolette di cioccolato per addolcirne il tipico gusto amaro.

Nella polvere di cacao ci sono più di 300 composti chimici diversi, e una quantità enorme di sostanze nutrienti: ed è interessante riflettere sul fatto che il cioccolato sia nato solo nel 17mo secolo, molto più tardi dell’introduzione del cacao, che fino ad allora veniva usato soltanto per preparare una bevanda.

Ma che effetti positivi ha davvero il cacao? Uno dei suoi tratti fondamentali è l’altissimo contenuto di magnesio, un elemento che gioca un ruolo fondamentale nei nostri livelli di energia e soprattutto nel funzionamento del cervello. Ma oltre a questo, possiamo ritrovare nel cacao anche un contenuto molto elevato di zolfo, grazie al quale potremo vantare unghie forti e capelli lucenti, dato che rinforza la cheratina, e una quantità significativa di antiossidanti, che portano alla formazione del cosiddetto “colesterolo buono” e quindi hanno un effetto benefico sull’ipertensione, abbassando la pressione sanguigna.
Ma non è tutto: la polvere di cacao – teniamolo presente per le prossime ferie! – attiva anche le protezioni naturali della pelle contro i raggi ultravioletti. Uno studio recente ha mostrato che consumare 20 grammi di polvere di cacao al giorno per dodici settimane permette poi una permanenza sotto i raggi solari doppia senza conseguenze negative!

Nell’acquistare la polvere di cacao, prestiamo sempre attenzione a non comprare per errore versioni da pasticceria, zuccherate o lavorate in industria: solo il prodotto naturale ci gioverà. E buon appetito!