Serramenti in alluminio o Pvc, quale la differenza

Potrebbe capitare di dover cambiare degli infissi ormai usurati o antichi ad un’abitazione e con essi anche i serramenti abbinati, tuttavia non risulta facile scegliere quale materiale sia il migliore per sostituire quello vecchio. Infatti, i serramenti in pvc magari presentano determinate caratteristiche e qualità, mentre quelli in alluminio altre. 

Prima di contattare una società per l’installazione di serramenti pvc a Roma, come può essere la A&P Infissi, è consigliabile quindi valutare bene il genere di materiale che si ritiene migliore per il proprio immobile. A questo proposito, tra serramenti in alluminio o Pvc qual è la differenza? Cerchiamo di scoprire quali siano le caratteristiche o qualità principali di ciascun materiale, per poter effettuare una scelta ponderata per la propria casa.

Confronto dei loro costi

Per quanto riguarda l’alluminio, l’esborso economico risulta essere considerevole rispetto ad altri materiali. Se poi a questo si aggiunge anche la richiesta di misure maggiori rispetto a quelle standard, allora i prezzi possono essere davvero elevati. Il Pvc invece presenta costi minori, tuttavia potrebbero incrementarsi nel caso si volessero lavorazioni o colorazioni particolari. In conclusione, la differenza tra alluminio e Pvc a livello di prezzi per dei serramenti standard è a favore di quest’ultimo, di alcune centinaia di Euro.

Caratteristiche e qualità dei due materiali

L’alluminio evidenzia considerevoli qualità meccaniche e fisiche, una notevole resistenza agli agenti atmosferici ed un’elevata plasticità e lavorabilità. Il Pvc presenta anche diverse ottime caratteristiche, tra cui un’importante resistenza al fuoco, durata nel tempo, una facile manutenzione e pulizia del prodotto. Considerando tutto ciò, ambedue i materiali evidenziano ottime qualità, di conseguenza, in questo caso, la differenza risulta davvero minima.

L’isolamento termico dei due tipi di serramenti

Questa caratteristica è importante soprattutto in considerazione del risparmio energetico derivante dai minori consumi necessari per il riscaldamento di un’abitazione e questo comporta di conseguenza anche minori costi. Perciò, ad un elevato isolamento termico corrispondono minori consumi energetici e quindi spese economiche ridotte. 

L’alluminio, da questo punto di vista, non evidenzia notevoli capacità isolanti. Nel caso si dovesse comunque optare per questo genere di materiale, allora è consigliabile scegliere l’alluminio a taglio termico, che isola un pò di più rispetto all’alluminio a taglio freddo. Al contrario, invece, il Pvc evidenzia un elevato livello di isolamento termico e quindi risulta maggiormente consigliabile per quelle persone che desiderano una casa a maggiore efficienza energetica.

Conclusioni finali

Il confronto tra questi due materiali, per l’eventuale installazione di serramenti, presenta un risultato nettamente a favore del Pvc, sia per quanto riguarda i costi che per l’isolamento termico, mentre per altre caratteristiche e qualità la differenza risulta davvero minima. Per ciò che concerne poi l’estetica, ancora una volta il Pvc risulta essere maggiormente versatile e adatto a diversi tipi di abitazioni rispetto invece all’alluminio, poco adeguato a quelle più vecchie e ad alcuni stili architettonici. 

Close